INSIEME PER I DIRITTI DELLA PERSONA, DEL CITTADINO, DEL LAVORATORE, DEGLI STUDENTI


 

  MANIFESTAZIONE 21 FEBBRAIO 2018

 

La pioggia non ha impedito al lungo corteo di partecipanti di manifestare, per le vie centrali della città, ed esprimere il proprio dissenso contro i recenti fatti di violenza e di aggressione verbale e fisica nei confronti di  docenti,  che hanno coinvolto in modo particolare la scuola secondaria di primo grado LM di Foggia.

I rappresentanti sindacali di FLC CGIL, CISL SCUOLA, UIL SCUOLA, SNALS CONFSAL, GILDA, FLP FG unitamente al Provveditore agli studi, al sindaco di Foggia, docenti, alunni e famiglie sono scesi in piazza per salvaguardare  e riaffermare quelli che sono i diritti inviolabili della persona, del cittadino, del lavoratore di oggi e dei futuri cittadini del domani.

Il segretario regionale Cisl Scuola ha rimarcato l’inviolabilità di tali diritti costituzionali  ribadendo che – Non possiamo accettare ancora violenza ed aggressioni nella scuola, fuori la scuola e nella vita di tutti i giorni. Chiediamo alla politica ed alle istituzioni di intervenire. La scuola non può essere lasciata da sola. Ognuno deve fare la sua parte e si devono investire risorse umane e strutturali perché la scuola diventi luogo privilegiato di costruzione di futuro per i nostri giovani. –